Le cinghie tattiche (guida)

La guida per orientarsi alla scelta della cinghia tattica

Esistono vari tipi e modelli di cinghie per il trasporto delle ASG (Air Soft Guns, i fucili da softair). Si differenziano fra loro per i "punti" di attacco al fucile: da uno a tre. Ognuno con vantaggi e svantaggi.

Cinghia tattica a 3 puntiQuesta breve guida serve a capire i vantaggi e gli svantaggi di ognuno di essi. Partendo dal presupposto che certe scelte sono soggettive, noi del club abbiamo visto, col tempo, che la più "equilibrata" e adatta ai nostri scopi è la "bungee", ovvero il tipo con l'attacco ad un punto solo. "Pare" che sia la più diffusa. E' forse più orretto dire che ogni arma, ed ogni impiego, necessitano di attrezzature idonee, e la bungee è forse solo la più generalista..

Cinghia tattica ad un punto solo, la "Bungee"

Questo tipo di cinghia si indossa dal lato opposto a quello di brandeggio del fucile, attraversa diagonalmente il busto e si aggancia dopo il receiver, sul tubo del calcio. Il vantaggio fondamentale consiste nel fatto che quando si lascia cadere l'arma, questa si sposta lateralmente, lasciando libero accesso al tattico, ai portacaricatori e soprattutto ad una seconda arma. Di contro inginocchiandosi può far sbattare l'arma in terra e intralciare i movimenti. Le versioni evolute prevendono un elastico per attutire il "colpo" quando si lascia cadere l'arma, nonchè sistemi di ganci/velcro che fissano l'arma sul fianco e non la fanno ondeggiare.

Meglio di tutti, Costa ci mostra come si usa in questo video

Anche quando agganciata l'arma è libera di muoversi e può essere utilizzata. Molto utile quando si devono fare molti movimenti. Questo è particolarmente vero con armi corte, ma per gli M4 va bene comunque. Lo svantaggio è che scarica il peso in modo asimmetrico, e diventa scomoda durante gli spostamenti e per questo può essere usata anche intorno al collo.

La cinghia bungee, test di utilizzo La cinghia bungee, come si indossa La cinghia bungee, versione elasticizzata
Test: usata lateralmente non intralcia l'uso di una seconda armaModo di utilizzo della cinghia BungeeCinghia Bungee con elastico

Cinghia tattica a due punti

La cinghia a due punti è il metodo più tradizionale (inventato dall'esercito americano nel 1907), molto diffuso per le armi sportive. L'imbragatura è in genere collegata n due punti, il più possibile lontano dal corpo ai due estremi dell'arma, in modo da fornire un buon bilanciamento. Ottimo per camminare e in caso di armi pesanti e, se si spara con una pistola, il tiro risulterà più preciso. Di contro, vanno regolate a secondo dell'utilizzo. Una lunghezza per il trasporto, un'altra per il brandeggio etc., tant'è che alcune hanno dei sistemi di sgangio rapido d'emergenza. In breve, nel softair, è ottima per i cecchini, che si devono muovere molto ed avere la possibilità di sparare con un'arma di backup corta.

cinghia tattica a due punti di attacco Cinghia tattica due punti di attacco
 Test: lasciando l'arma vincolata, ricade in posizione obliqua sull'operatoreCinghia tattica a due punti

 

Cinghia tattica a tre punti

La "tre punti" è un tentativo di combinare gli aspetti positivi della cinghia a singolo punto e a due punti. E'costituita da un anello di cintura che va intorno al corpo del tiratore (drappeggiato su una spalla e sotto l'altra) e si attacca in due punti al fucile. La parte anteriore e posteriore del fucile più il corpo del tiratore compongono i tre punti di contatto. Con questo tipo di cinghia è possibile trasportare l'arma tipo a zaino, con grande vantaggio in termini di comodità e scarico del peso. Risulta complessa da utilizzare e se non indossata costituisce un bel "fardello" che si attorciglia un po' ovunque.

Come si indossa una cinghia tattica tre punti di attacco cinghia tattica a tre punti di attacco
 Nella foto, l'arma scarica il peso in modo equilibrato
Cinghia tattica a tre punti

 

Conclusioni

In conclusione è possibile così riassumere i vantaggi e gli svantaggi dei vari sistemi:

  • Punto singolo: Movimento rapido, transizioni a pistola, ottima per scenari di "combattimento"
  • Due punti: confortevole sulle distanze, colpi precisi da posizione stazionaria.
  • Tre punti: unione dei due sistemi, unisce alcune delle caratteristiche di entrambi ma genere qualche complessità di utilizzo.